Questo slideshow richiede JavaScript.

Lo Stratificato HPL è un materiale di eccellente qualità per le sue potenzialità funzionali ed estetiche. La sua qualità risiede, soprattutto negli ultimi tempi, nella incredibile capacità imitativa,che permette di riprodurre fedelmente altri materiali a costi molto più contenuti. L’innovazione produttiva ha infatti raggiunto livelli di mimetismo elevatissimi, in grado di duplicare ogni tipo di superficie, dall’effetto legno a quello cemento. Lo stratificato HPL è un laminato costituito internamente da strati di fibre cellulosiche impregnate con delle resine fenoliche mentre gli strati esterni sono impregnati con resine termoindurenti. Il tutto subisce la policondensazione delle resine con una forte pressione (9 Mpa) abbinata al calore di 150°C durante la pressatura. Questo materiale grazie alle proprie innumerevoli virtù, trova vastissime applicazioni dove un elevato livello di igiene è una caratteristica fondamentale. Ambienti pubblici e privati, ospedali, ristoranti, bar, ambiente cucina, ambiente bagno, centri benessere, spogliatoi, piscine, alberghi, scuole, laboratori richiedono sempre più spesso componenti in Stratificato soddisfando le esigenze del moderno progettista di interni. Il materiale risulta avere le seguenti caratteristiche: materiale non poroso che non crea la formazione di muffe e/o batteri; resistente ai graffi e urti; resistente all’abrasione e all’usura; alta resistenza agli agenti chimici ed organici; alta impermeabilità; antipolvere; facile da pulire; atossico ed idoneo al contatto dei cibi; compatibile con l’ambiente; non è propagatore di fiamma; termoresistente (fino a 170°C); stabilità dimensionaria e qualità autoportanti già con lo spessore 10mm. La particolare compattezza dello Stratificato HPL inoltre, assicura un’ottima combinazione di caratteristiche meccaniche quali la resistenza alla flessione, alla trazione, alla compressione ed all’impatto. L’omogeneità e l’alta densità dei pannelli garantiscono un’elevata resistenza all’estrazione degli elementi di fissaggio.
Un’elevatissima percentuale di materie prime utilizzate per la sua produzione è rinnovabile.

MANUTENZIONE
Per la pulizia di questo tipo di superfici si consiglia di utilizzare una soluzione di detersivo liquido neutro non abrasivo, diluito in acqua (soluzione al 10-20%) oppure concentrato nel caso in cui si abbiano superfici molto sporche e grasse, applicandolo su tutta la superficie con spugna morbida. Dopo il risciaquo si consiglia di asciugare sempre le superfici con un panno morbido e pulito per evitare il ristagno di acqua e la formazione di aloni di calcare.

Catalogo Uso e Manutenzione Rimozione Macchie

 

HPL

Potrebbe anche interessarti

La tua opinione ci interessa.